Ramassin e Susine

Ramassin e Susine

La varietà Ramassin fa parte del gruppo delle susine cosiddette “Siriache” ovvero provenienti dalla Siria.
I frutti vengono raccolti a terra dopo la loro completa maturazione; essendo molto piccoli, non esiste una calibrazione.
La cultura è rustica e non richiede cure particolari, sia per la difesa fito-sanitaria che per le altre tecniche colturali.
La forma primaria di consumo del Ramassin è fresco, tuttavia si sono affiancati altri utilizzi divenuti tradizionali: cotto, sciroppato, in confettura.
La coltivazione è talmente antica che non esiste una documentazione specifica, ma solo testimonianze della sua coltivazione negli archivi comunali del saluzzese.
La zona di produzione interessa tutto il territorio saluzzese di pianura e soprattutto la collina; le zone maggiormente interessate sono sicuramente la Valle Bronda e la Valle Po.

Ramassin

Ramassin

Stagionalità: giugno